Villa - Porto Sa Ruxi

Vendere o affittare un immobile più velocemente grazie a delle belle fotografie!

Troppo banale!

A volte mi stupisco dalle cose più semplici, come ad esempio quando le persone vogliono affittare o vendere i loro immobili avendo fatto le foto con il loro cellulare. Questi di seguito pretendono allo stesso tempo il massimo del risultato. Stranamente dopo diversi mesi si lamentano pure del perché non riescono affittare o vendere la loro casa. Eppure le foto sono state fatte!

Non c’è da stupirsi: Il risultato dipende dall’impegno che ci mettiamo per raggiungere quest’ultimo.

Servizio fotografico realizzato per Gi.Ta. Immobiliare di Quartu Sant’Elena (CA)

Ormai è dimostrato che la pubblicazione di foto degli immobili aumenta drasticamente la possibilità di chiudere una trattativa in quanto un possibile cliente/acquirente ha la possibilità di visionare l’immobile attraverso le fotografia. Tuttavia, nessuno ha mai parlato della QUALITÀ di quest’ultima. E poiché le foto sono il fattore fondamentale nel settore immobiliare, è logico che l’uso di fotografie di alta qualità ti permette di diversificare dalla massa e avere più successo nella vendita o affitto rispetto agli altri.

Errori da evitare durante lo scatto di una foto!

Moltissimi privati e gli agenti immobiliari facenti spesso parte di una catena e non, scattano le foto in modo del tutto indipendente e spesso con i mezzi non adatti. Tenendo questo a mente, è incredibile scoprire tutte queste fotografie di bassa qualità che gli agenti immobiliari e i venditori pubblicano in elenchi immobiliari, database immobiliari e pubblicità.

Uno dei motivi perché queste foto appaiono in rete è la velocità di esecuzione. Non conoscendo l’esigenza di un possibile acquirente o cliente, scattano a raffica le foto in 1, 2, 3 e apposto. Sicuramente pensano che la velocità di pubblicare una foto è un motivo in più per scegliere proprio quell’immobile. Ma la velocità qui serve a poco. Serve pazienza e cura dei dettagli. Perché sono quelli a far sognare le persone.

Gli errori che vengono fatti sono errori dovuti alla non conoscenza delle fondamenta di una fotografia base.

1️⃣ Prospettiva.

Ricordati che la prospettiva in una fotografia è fondamentale. Se usi il cellulare, non distorcere la prospettiva e quindi tieni il telefono dritto seguendo le assi laterali del telefono come punto di riferimento per un allineamento idoneo.

Se usi una reflex segui la griglia prospettica che puoi facilmente trovare nel menu della tua macchina digitale. Anche qui, evita di inclinare la reflex. Segui le tre assi. Tieni la reflex dritta e se disponi di un treppiede, usalo per evitare le vibrazioni o le foto mosse.

2️⃣ Inquadratura dal cellulare.

Ricordati che scegliendo l’inquadratura giusta dai la possibilità al cliente di avere un’idea dello spazio circostante. Che è fondamentale in una foto. Quindi, scegli con attenzione il punto da cui riprendere. Evita le riprese dall’alto. Sono riprese prive di fondamenta. Il nostro occhio non ha bisogno di quella prospettiva in quanto non è reale. Il modo migliore è mettersi nei pani di un cliente/acquirente. E quindi pensa, ma a te personalmente ti piacerebbe vedere l’appartamento ripreso da un’inquadratura che non dice niente? Ricordati, quando scatti le foto del tuo immobile con il cellulare, il cellulare diventa i tuoi occhi. Quindi cerca di fare un’inquadratura come se tu stessi guardano sul punto di ripresa dal vivo.

3️⃣ La messa a fuoco.

La messa a fuoco in una fotografia è di grande rilevanza. Se sbagli rischi di nascondere dettagli che magari erano il punto saliente dalla casa. Quindi se usi una reflex entry level o amatoriale con un treppiede, tieni in considerazione anche l’uso di Focus in modalità MANUALE. Sei libero di usarlo anche in automatico, ma sappi che l’automatico a volte prende a fuoco lì dove non è necessario. E quindi rischi di trovare alcune foto in post produzione inutili.

In un cellulare la messa a fuoco funziona tramite il touch screen. Quindi, basta toccare il punto di interesse con il dito sullo schermo e quindi scattare la foto. Ricordati che per le foto al buio i cellulari ormai hanno anche la possibilità di aumentare o ridurre l’ISO. L’ISO è uno degli elementi che determinano la quantità di luce catturata dal sensore di una macchina fotografica digitale. Più precisamente, nella fotografia digitale, l’ISO indica la sensibilità del sensore alla luce. Ma questa opzione può essere anche bypassata semplicemente scegliendo la ripresa notturna.

4️⃣ Scegliere le fotografie migliori.

Se stai scattando delle foto di un immobile, prova a scattare quante più foto possibile in modo tale che tu possa scegliere in un secondo momento le foto più adatte a te. Non accontentarti di poco.

Devi essere in grado di vedere la differenza tra foto mediocre ordinaria e quella di alta qualità, astenendosi dal pubblicare le foto brutte. Quindi, evita di pubblicare assolutamente le foto brutte. Non mettere le foto scure in quanto il buio, anche con una casa bella, le rende meno belle.

Abbi pazienza nella scelta. Non metterti fretta. Gli annunci immobiliari devono essere giustificati in quanto il prezzo a cui si vuole vendere la casa non è basso e quindi deve essere supportato dalle foto, che diventano il motivo principale per scegliere la tua casa.

5️⃣ Attualità di una foto.

Ti consiglio di prendere in considerazione e quindi tenere in conto la “stagionalità” delle fotografie. Se sei del Nord Italia evita di pubblicare le foto estive d’inverno. Lo stesso vale quando sei d’inverno. Ti spiego in breve perché. Un potenziale acquirente, se vede una fotografia di un “paesaggio” invernale in estate o viceversa, molto probabilmente penserà che l’immobile è in vendita dall’inverno o viceversa. Le foto devono rispecchiare il periodo stagionale.

Più semplice diventa per coloro dove le stagioni sono sempre bene o male uguali. Come ad esempio in Sardegna. Questo però non significa che le foto possono essere scattate quando si vuole. È consigliato, se c’è un brutto tempo, come un maestrale, pioggia o magari è molto nuvoloso, evitare di fare le foto in quel giorno. Perché come ti ho già detto nel punto “4” le foto scure rendono brutta anche una casa bella.

Conclusioni.

Secondo alcuni studi dimostrati nel tempo, sono proprio le fotografie a vendere un’immobile. E quando scegli le foto belle, di alta qualità, che riflettono i lati migliori dell’immobile in vendita automaticamente sei in vantaggio in tanti punti salienti di una trattativa.

Nessuno vieta di imparare a usare e sfruttare la fotografia di alta qualità. Se ti metti a fare pratica e quindi fai delle ricerche, studi e altro sulla fotografia, capirai che non stavi usando correttamente l’esposizione, la luce e tanto altro, il che rendeva la tua proposta di vendita ancora meno attraente di quanto non lo fosse in realtà.

Ma se vuoi risparmiare il tempo (ALCUNI ANNI!) E accelerare le vendite, perché non rivolgersi al fotografo professionista?

Scegli Cherchi Design e scopri il mio metodo di lavoro su:

www.cherchidesign.it

Vasili Cherchi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Ciao, come posso aiutarti?